martedì, Aprile 13, 2021

DATI SENSIBILI: LA SICUREZZA PASSA DALLE LEGGI DELLA FISICA

Garantire un maggiore livello di sicurezza per la trasmissione di dati. Questo il risultato di uno Studio della Sapienza, frutto della collaborazione tra due gruppi sperimentali del Dipartimento di Fisica, che ha dimostrato come, attraverso l’impiego di un nuovo tipo di emettitori di fotoni, i quantum dots, sia possibile accrescere i livelli di sicurezza, sia che si tratti di una conversazione telefonica che una transazione bancaria.

La ricerca, pubblicata su Science Advances, ha previsto lo sviluppo sperimentale del primo canale di comunicazione quantistica tra due edifici all’interno del campus Sapienza.

Comunicare a distanza è diventata la regola nella vita di tutti i giorni sia per contattare privatamente amici o conoscenti, che per inviare dati sensibili, come ad esempio nelle transazioni bancarie. Diventa quindi di fondamentale importanza creare un apparato di protezione che renda sicuro lo scambio di dati, salvaguardandoli da potenziali intrusi. Infatti gli attuali mezzi di comunicazione sono intrinsecamente vulnerabili e il loro livello di sicurezza dipende esclusivamente dalle capacità tecnologiche dell’intruso.

Una soluzione a questo problema è stata individuata nella meccanica quantistica, che fornisce sistemi oggi conosciuti con la denominazione di “distribuzione a chiave quantistica”, in cui la sicurezza della comunicazione è garantita dalle leggi della fisica stessa: in una comunicazione crittografata, due utenti usano una chiave segreta per codificare un qualsiasi messaggio che diventa incomprensibile all’esterno. Questa chiave viene trasmessa, come suggerisce il nome, utilizzando segnali quantistici.

I quantum dots, o punti quantici, sono nanostrutture le cui dimensioni sono migliaia di volte più piccole di un capello umano ed è stato dimostrato che, sotto opportune condizioni, sono in grado di generare coppie di fotoni entangled di altissima qualità.

La sicurezza di tali protocolli è garantita dalla impossibilità di duplicare esattamente uno stato quantistico sconosciuto, una peculiare proprietà che rende visibile la presenza di un eventuale intruso nel canale di comunicazione. Nonostante questo tipo di soluzione sia già stata studiata e implementata sperimentalmente negli ultimi anni grazie all’aiuto delle tecnologie ottiche, una delle sfide più difficili da affrontare è quella di ottimizzare la generazione dei portatori di informazione quantistica per tale scopo, ovvero i singoli fotoni, e la loro peculiare proprietà di correlazione a distanza, l’entanglement quantistico.

MONDI IN PROGRESS 12-04-2021

Climate Change/Ecological Transition Key Green Transitions: How Systems Are Changing for People and Planet (The World Bank) - The Global Eye These 3 start-ups are bringing...

RACCOMANDAZIONI DI SVILUPPO SOSTENIBILE PER L’AMMINISTRAZIONE BIDEN

Nel 2015, gli Stati membri delle Nazioni Unite, compresi gli Stati Uniti, hanno approvato all'unanimità 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) da raggiungere entro...

GEOGRAFIA E STRATEGIA DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

I politici americani devono comprendere il panorama dei talenti e degli investimenti nell'intelligenza artificiale poiché l'IA diventa sempre più importante per la sicurezza nazionale...

MONDI IN PROGRESS 09-04-2021

Climate Change/Ecological Transition What carbon neutrality means for the future of coal in China (East Asia Forum) - The Global Eye The Mother of News Stories...

VIAGGIARE SULLE AUTO VOLANTI NON È PIÙ FANTASCIENZA

La chiamano “Mobilità Aerea Urbana” e l’immaginazione corre alle auto volanti di decine di film di fantascienza. La realtà per ora è diversa, ma...

NELLO SPAZIO, OGNUNO FA IL SUO GIOCO

The Science of Where Magazine incontra Pavel Luzin, ricercatore in politica estera della Russia, difesa, relazioni internazionali e sicurezza globale. Collabora con The Riddle...

Ultimi articoli