sabato, Giugno 15, 2024

MIDDLE EAST AIR DEFENSE ALLIANCE E I SENSORI ISRAELIANI

Quando il 20 giugno il ministro della Difesa israeliano Benny Gantz ha annunciato l’esistenza di una nuova rete regionale di difesa aerea congiunta, nota come Middle East Air Defense Alliance (MEAD), erano disponibili pochi dettagli, compresi i Paesi che ne avrebbero fatto parte e i dettagli dell’accordo. Ora sembra che siano in corso discussioni con un certo numero di Paesi che sono disposti a posizionare sensori di fabbricazione israeliana sul loro territorio per facilitare la lotta contro la minaccia di missili e droni di fabbricazione iraniana. Il comando centrale degli Stati Uniti è stato la forza trainante nell’aiutare a sviluppare l’accordo, che collegherebbe Israele con Arabia Saudita, Qatar, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Bahrain e Giordania. L’idea che una tale coalizione potesse accettare di lavorare insieme sembrava impossibile anche solo tre anni fa; mentre Israele ora ha legami diplomatici con Egitto, Giordania, Emirati Arabi Uniti e Bahrain, non ha relazioni formali né con l’Arabia Saudita né con il Qatar.

Gulf states willing to host Israeli sensors for air-defense network: Sources – Breaking Defense

Ultimi articoli