domenica, Febbraio 25, 2024

LEONARDO HA CONTRIBUITO ALLA NASCITA DEL PRIMO LICEO DIGITALE D’ITALIA

Con la progressiva digitalizzazione che interessa molteplici ambiti della società, per le imprese è essenziale partire dal capitale umano e dalla formazione di nuove competenze per fronteggiare le continue evoluzioni del mondo del lavoro. Sono i temi al centro di due Dossier pubblicati su ”Il Sole 24 Ore”, a firma di Marco Morino e Claudio Tucci, che descrivono le realtà del primo Liceo Digitale d’Italia, promosso da Leonardo, e dei Leonardo Labs.

Nel primo focus, “A 2 milioni di neoassunti richieste capacità digitali”, vengono approfondite le nuove sfide che caratterizzano il mondo del lavoro, in un percorso verso il cambiamento tecnologico che impatterà in maniera sempre più determinante sulle skill richieste dal mercato. Con l’obiettivo di porre un freno al mismatch di competenze già esistente, Leonardo ha contribuito alla nascita del primo Liceo Digitale d’Italia, nato a seguito di un accordo siglato con la Fondazione Leonardo – Civiltà delle Macchine e l’Istituto d’Istruzione Superiore Matteucci (Roma).

In questo scenario di profonde trasformazioni, il secondo approfondimento “Leonardo investe sui giovani con il primo liceo digitale d’Italia” allarga lo sguardo su due delle iniziative che vedono Leonardo nel ruolo di promotore e acceleratore del progresso tecnologico e digitale del Paese. In primis il Liceo Digitale che, a partire dall’anno scolastico 2022-2023, ha inaugurato un nuovo indirizzo tecnico-scientifico. Grazie al coinvolgimento dei suoi esperti, Leonardo ha erogato circa 40 ore di formazione ai docenti e circa 120 ore agli studenti per l’approfondimento e la messa in pratica delle conoscenze. A fronte dei buoni risultati ottenuti, il Liceo Digitale ha visto raddoppiare il numero di domande di iscrizione e il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha approvato l’apertura di due sezioni per l’anno scolastico 2023/24.

Il dossier descrive poi la rete dei Leonardo Labs, laboratori dedicati alla ricerca e allo sviluppo delle tecnologie di frontiera, che si avvalgono delle enormi potenzialità di elaborazione e gestione di big data del supercomputer davinci-1. Nati con l’obiettivo di rafforzare le attività di ricerca e sviluppo dell’azienda, i Labs dialogano con università, centri di ricerca, politecnici, aziende e startup a livello globale.

Dossier su capitale umano, l’importanza delle competenze digitali | Leonardo

(fonte: Leonardo)

Ultimi articoli