mercoledì, Agosto 10, 2022

CINA: YUAN DIGITALE E INTERESSI STRATEGICI – CINA: MIGLIORARE LA SICUREZZA DEI DATI – ASEAN, CINA E SMART CITY – USA: TRANSIZIONE ENERGETICA E NOC – URBANIZZAZIONE IN INDIA – USA E FORMAZIONE STEM – CYBERSECURITY: USA E UK VS RUSSIA

Cina: yuan digitale e interessi strategici 

Quando lo yuan digitale sarà in ampia circolazione, probabilmente colpirà le operazioni di pagamento digitale dei più grandi conglomerati cinesi di e-commerce e fintech: Alibaba Group Holding e Tencent Holdings. Ciò farà avanzare due degli obiettivi chiave del presidente cinese Xi Jinping: tenere a freno il potere del settore privato cinese e creare un meccanismo attraverso il quale il governo possa accedere a quantità di dati digitali che potrebbero rivelarsi utili nella corsa globale allo sviluppo dell’intelligenza artificiale. Ne scrive il think tank Atlantic Council a firma di Jeremy Mark (Why China’s digital currency threatens the country’s tech giants)

Cina: migliorare la sicurezza dei dati 

Il Cyberspace Security Review Office della Cyberspace Administration of China ha lanciato a luglio una revisione della sicurezza informatica del gigante cinese Didi Chuxing 2, giorni dopo la sua quotazione alla Borsa di New York. Il 4 luglio, il CAC ha annunciato di aver riscontrato “gravi violazioni della raccolta e dell’uso di informazioni personali” da parte di Didi e ha bandito l’app sulle piattaforme online. Il giorno successivo, l’ufficio di revisione della sicurezza informatica ha riferito di aver avviato indagini simili per motivi di “sicurezza nazionale” sulle app di logistica Yunmanman e Huochebang. Ne scrive il think tank Jamestown Foundation a firma di Elizabeth Chen (Rapidly Implementing a Chinese Data Security Regime)

ASEAN, Cina e smart city

La Cina sta avanzando a tutta velocità nella corsa alla leadership tecnologica globale, avendo promosso l’intelligenza artificiale, ampliato il capitale di rischio e finanziato start-up in tutto il mondo. I paesi dell’ASEAN hanno visto un’impennata dei flussi di capitali cinesi attraverso massicci progetti infrastrutturali particolarmente nelle smart city, tra cui Forest City Johor Bahru, New Clark City, New Manila Bay City of Pearl e il Corridoio economico orientale della Thailandia. La Cina ha anche mostrato un grande interesse per i progetti di township della regione, tra cui la nuova capitale dell’Indonesia a East Kalimantan e New Yangon City. Ne scrive il think tank East Asia Forum a firma di Melinda Martines (Stumbling blocks to ASEAN-China smart city cooperation)

USA: transizione energetica e NOC

La transizione energetica dai combustibili fossili rappresenta una sfida esistenziale per le compagnie petrolifere nazionali (NOC). Dato il loro ruolo globale nel campo della produzione di petrolio e gas, l’evoluzione dei NOC ha importanti implicazioni per l’approvvigionamento futuro, gli impatti ambientali e la “salute” economica e fiscale dei paesi produttori di petrolio. È importante esaminare come la prospettiva del picco della domanda di petrolio rimodellerà le strategie e gli investimenti dei NOC. Ne scrive il think tank CSIS a firma di Ben Cahill (Pathways for National Oil Companies in the Energy Transition)

Urbanizzazione in India

La rapida urbanizzazione nei villaggi alla periferia delle città costringe i governi statali a fondere tali aree peri-urbane nei vicini enti locali urbani (ULB). Ciò si rende necessario a causa dell’incapacità delle leggi rurali di guidare l’urbanizzazione a svilupparsi in modo sostenibile. La fusione di queste aree in un ULB le porta all’interno dei processi di sviluppo urbano. Verrebbe redatto un piano generale o un piano di sviluppo per queste aree. Inoltre, i regolamenti di controllo dello sviluppo dell’ULB diventerebbero applicabili alle costruzioni; crescita economica e commerciale; parametri di riferimento per l’ambiente e la qualità della vita in termini di strade, acqua, fognature, trasporti pubblici, istruzione, salute, giardini, attività ricreative e altri servizi che una città richiede. Ne scrive il think tank ORF a firma di Ramatah Jha (Merging villages into cities: More unfunded mandate)

USA e formazione STEM

La crescita economica, la competitività internazionale e la sicurezza nazionale nel 21° secolo dipendono fortemente dalle occupazioni e dalle industrie nel campo della scienza, della tecnologia, dell’ingegneria e della matematica, altrimenti note come campi STEM. Gli Stati Uniti, un tempo leader nei risultati degli studenti nelle materie STEM, hanno registrato un relativo declino nel corso di diversi decenni. Aumentare la competenza degli studenti delle scuole pubbliche nelle materie STEM è diventato un obiettivo urgente. Ne scrive  il think tank Brookings a firma di Li Feng, Michael Hansen e David Devraj Kumar (The Robert Noyce Scholarship and the STEM teacher pipeline)

Cybersecurity: USA e UK vs Russia

Il 1° luglio, la National Security Agency (NSA) degli Stati Uniti, la Cybersecurity and Infrastructure Security Agency e il Federal Bureau of Investigation, insieme al National Cyber Security Centre del Regno Unito, hanno emesso un avviso congiunto sulla sicurezza informatica sull’agenzia di intelligence militare russa, il GRU. Ne scrive il think tank Atlantic Council a firma di Justin Sherman (A US-UK hacking probe offers a fresh approach against Russia)

INTER-IN-DIPENDENZA E AUTONOMIA STRATEGICA

Il think tank CSIS pone un tema di grande rilevanza e interesse strategico: The adoption of the CHIPS and Science Act is a watershed in U.S. economic...

US ARMY: UNIRE LE FORZE

Per diversi mesi, l'esercito americano ha silenziosamente sperimentato come collegare più strettamente sul campo di battaglia il comando per le operazioni speciali, il comando...

SENSORI “NON TRADIZIONALI” PER SPACECOM

Space Command sta integrando sensori "non tradizionali", originariamente costruiti per tracciare e puntare missili balistici, nella sua rete per tenere sotto controllo satelliti e...

PARTNERSHIP TRA ISRAELE E MAROCCO PER LA SICUREZZA REGIONALE

Il mese scorso, l'U.S. Africa Command ha ospitato la sua principale esercitazione multilaterale, African Lion 22, che ha coinvolto 7.500 forze della coalizione provenienti...

EU CHIPS ACT. L’EUROPA E L’INDIPENDENZA TECNOLOGICA

Tra le crescenti tensioni geopolitiche e le sfide poste dall'innovazione dirompente, i responsabili politici europei stanno cercando modi per rafforzare l'autonomia strategica del continente,...

LA SFIDA DI TAIWAN

Gli analisti militari utilizzano spesso la modellazione per prevedere risultati specifici in guerra, inclusi vincitori e vinti, vittime, guadagni o perdite territoriali e durata...

Ultimi articoli