venerdì, Marzo 1, 2024

FOCUS SULL’ECONOMIA GLOBALE

DIARIO GEOSTRATEGICO,  22 DICEMBRE 2021 P.M.

Buona lettura ! 

 

The Science of Where Magazine’s interviews:

– L’Intelligence tra rischio, cyber e passione. The Science of Where Magazine incontra Adriana Piancastelli Manganelli, OSINT Senior Analyst

– Towards sustainable AI. The Science of Where Magazine meets Abhishek Gupta, Founder and Principal Researcher, Montreal AI Ethics Institute

– The road to the “new normal” and the role of the G20. The Science of Where meets Priyadarshi Dash. Associate Professor at Research and Information System for Developing Countries (RIS), New Delhi, he has 14 years of experience in policy research on trade, investment, infrastructure and fintech issues in the context of G20, IORA, BIMSTEC and Indo-Pacific

– Governo dei dati tra geopolitica e tutela del cittadino. The Science of Where Magazine incontra Ivana Bartoletti, Global Chief Privacy Officer a WIPRO Technologies e Visiting Policy Fellow presso l’ Università di Oxford

– Tecnologia e responsabilità: uno snodo decisivo. The Science of Where Magazine incontra Federico Cabitza, Università di Milano-Bicocca

– Inside the ethics of artificial intelligence: for a decentralized approach. The Science of Where Magazine meets James Brusseau, Philosopher, Pace University

– L’intelligenza artificiale contro le discriminazioni sul lavoro. The Science of Where Magazine incontra Keith Sonderling, Commissioner del U.S. Equal Employment Opportunity Commission

– Gathering strenght, gathering storms. Visions on artificial intelligence. The Science of Where Magazine meets Michael Littman and Peter Stone

 

La scelta di oggi – Un focus sull’economia globale tra problemi antichi e “accelerazioni” pandemiche (Atlantic Council) – By the numbers: The global economy in 2021

(Germany/Russia/Ukraine) Trent’anni dopo lo scoppio delle guerre jugoslave, l’alleanza occidentale si trova ancora una volta di fronte alla possibilità di un grande conflitto armato alla periferia dell’Europa. La Russia di Vladimir Putin ha schierato circa 100.000 soldati vicino al confine con l’Ucraina. I servizi di intelligence e gli analisti occidentali temono che possa prepararsi a invadere presto (Constanze Stelzenmuller, Brookings) – Germany holds the key to deterring Russian moves against Ukraine

(India/Myanmar) L’attacco del 13 novembre a un convoglio di Assam Rifles da parte di due gruppi di insorti del Manipur – l’Esercito di Liberazione del Popolo e il Fronte Popolare di Manipur Naga – nel distretto di Churachandpur ha il potenziale per destabilizzare ulteriormente l’India nordorientale. I legami dei gruppi di insorti nella regione con il Myanmar impongono un ripensamento dell’approccio dell’India alla questione (Niranjan Marjani, East Asia Forum) – India’s marriage of convenience with Myanmar

(Russia/NATO/USA) La Russia mantiene il più grande arsenale nucleare del mondo e le più potenti forze militari convenzionali in Europa. Le unità militari russe sono attualmente dispiegate, non invitate e non desiderate, in Ucraina, Georgia e Moldova. Poiché l’accumulo di potenza militare della Russia vicino all’Ucraina ha provocato una crisi, il presidente Vladimir Putin ha chiesto garanzie di sicurezza giuridicamente vincolanti per… la Russia (Steven Pifer, Brookings) – Russia’s draft agreements with NATO and the United States: Intended for rejection?

(South Korea) La Corea del Sud è sotto i riflettori per motivi insoliti. Il 15 settembre 2021 la Corea del Nord ha testato un nuovo missile da crociera a lungo raggio e un missile balistico lanciato da sottomarini. La Corea del Sud ha immediatamente testato le proprie capacità tra cui un missile balistico, un missile da crociera antinave supersonico, un missile aria-superficie a lungo raggio, un motore a combustibile solido per razzi spaziali e poi ha lanciato il proprio missile balistico da sottomarini (Bo Ram Kwon, East Asia Forum) – Putting South Korea’s proactive national defence strategy in perspective

(Turkey) L’economia turca è in crisi. L’inflazione è alta e in aumento, la crescita economica è in stallo, le riserve di valuta estera sono crollate, molti beni scarseggiano o non sono disponibili e le famiglie a basso e medio reddito sono sempre più povere. Con il PIL pro capite sceso da $ 12.600 nel 2013 a $ 8.500 nel 2020, gli 85 milioni di turchi hanno dovuto affrontare prospettive economiche incerte per la maggior parte di un decennio (Anne O.Krueger, Project-Syndicate) – How Erdonomics Sank Turkey

(USA) Mentre la Russia raduna le truppe lungo il confine con l’Ucraina, aumentano i timori di un’invasione. Gli Stati Uniti hanno avvertito che la Russia pagherà un prezzo pesante, imposto innanzitutto attraverso sanzioni economiche. Ma il presidente Joe Biden ha anche dichiarato che non manderà personale militare a difendere l’Ucraina. È l’approccio giusto (Jeffrey Frankel, Project-Syndicate) – The US Must Not Make Empty Threats

Altre notizie e approfondimenti su The Global Eye

 

Ultimi articoli