giovedì, Giugno 20, 2024

IL GIS A SINGAPORE

Il futuro delle aree costiere di Singapore è questione di importanza strategica globale e locale. Il porto di Singapore, situato dove l’Oceano Indiano incontra il Pacifico, è il punto di trasbordo più grande e trafficato del mondo. Gran parte dell’isola si trova pericolosamente a pochi metri sul livello del mare, il che la rende particolarmente vulnerabile agli effetti del cambiamento climatico. Fino a poco tempo, i limiti tecnologici ostacolavano le capacità di mappare le profondità oceaniche e affrontare sfide come quelle che riguardano Singapore. Ma, dal 2019, la Maritime and Port Authority (MPA) dell’isola gestisce GeoSpace-Sea, un’infrastruttura nazionale di dati spaziali marini della costa e delle acque costiere. GeoSpace-Sea utilizza un sistema di informazioni geografiche (GIS) per assemblare e visualizzare strati di dati marittimi e marini.

Singapore Maritime Spatial Atlas to Manage Climate Change (esri.com)

Ultimi articoli