lunedì, Giugno 24, 2024

MINERALI CRITICI E TRANSIZIONE ENERGETICA

Il mondo deve affrontare la sfida strategica dell’approvvigionamento responsabile di grandi quantità di minerali che sono fondamentali per la transizione verso fonti di energia a basse emissioni di carbonio. Si prevede che il consumo di questi minerali critici, in particolare nichel, rame, litio e cobalto, aumenterà, in gran parte per il loro utilizzo nel settore delle energie rinnovabili. La domanda dovrebbe quadruplicare entro il 2040 nell’ambito dello scenario di sviluppo sostenibile dell’Agenzia internazionale per l’energia, in cui l’azione globale limiterebbe l’aumento della temperatura globale ben al di sotto dei 2°C, e si prevede che aumenterà di sei volte in uno scenario di zero netto. Molti governi, compresi gli Stati Uniti, quelli dell’Unione Europea e la Cina, sembrano condividere l’obiettivo di aumentare l’offerta e il tasso di produzione delle materie prime necessarie per la transizione energetica per affrontare la sfida del cambiamento climatico globale. Tuttavia, soddisfare questa domanda sarà difficile e produrre questi minerali nel rigoroso rispetto di solidi criteri ambientali, sociali e di governance lo sarà ancora di più.

Un report di Brookings: China’s role in supplying critical minerals for the global energy transition: What could the future hold?

Ultimi articoli