sabato, Febbraio 24, 2024

LO STRESS DEL SISTEMA ENERGETICO EUROPEO

Il sistema energetico europeo deve affrontare uno stress senza precedenti. La risposta politica finora è stata eccessivamente focalizzata a livello nazionale e potrebbe minare gli obiettivi di calmare i mercati energetici nei prossimi 18 mesi e di raggiungere prospettive di decarbonizzazione. Alla base della crisi c’è uno squilibrio energetico globale post-COVID-19. Mentre la domanda è rimbalzata rapidamente con la riapertura delle economie, l’offerta no. Una sfida particolare riguarda il fatto che la riduzione dell’offerta di combustibili fossili in linea con gli obiettivi climatici non è stata accompagnata da una riduzione proporzionata della domanda degli stessi combustibili.

approfondisci su Bruegel

Ultimi articoli