venerdì, Dicembre 9, 2022

IL DIGITALE COME MEGATREND

L’analisi di Darrell M. West per Brookings, Surviving digital war, è molto interessante e pone molti elementi di riflessione.

Cito: (…) recent events provide a wake-up call about the need during the contemporary period to prepare for the unexpected and to think about survival strategies. Prepararsi all’imprevisto, perché questo fa parte della realtà in quanto fa parte di noi, è decisivo. Spesso, infatti, il nostro pensiero lineare non ci aiuta a capire che il rischio è in perenne trasformazione, è parte della grande trasformazione che si è accelerata negli ultimi decenni soprattutto a opera della rivoluzione digitale.

Nota l’Autore: Even in lands far distant from Ukraine, I argue we need to think about cyber-risks, threats to critical infrastructure and our digital economy, and steps people should consider in case hostilities spread beyond Ukraine. Ebbene, credo che il problema comprenda e vada oltre ciò che sta accadendo drammaticamente in Ucraina. I rischi posti da West fanno parte di una realtà ben nota da tempo, certamente accresciuta in termini di pericolo e di percezione dello stesso in concomitanza di eventi catastrofici come una guerra o una pandemia. Sappiamo bene quanto i rischi del cyber siano presenti nelle nostre vite e attacchino infrastrutture, dati sensibili, processi aziendali. Altrettanto dovremmo sapere, partendo dal paradigma della complessità, come tali dinamiche debbano entrare a pieno titolo in un pensiero strategico ripensato, sistemico e sinergico.

L’Autore prosegue invitando i lettori a pre-vedere i possibili rischi che una guerra digitale comporta. Per parte nostra, essendo un Magazine che si occupa di cultura della tecnologia, ci limitiamo a considerare, e invitiamo a farlo, la rivoluzione digitale come un megatrend dei nostri tempi. Tale rivoluzione, dentro un quadro d’imprevedibilità crescente, ci deve sempre tenere desti sulla necessità di costruire scenari alternativi. Qui sta l’approccio complesso necessario; chi, per anni, ha fatto presente che occorreva ri-pensare i percorsi culturali nella realtà che si trasformava non è stato ascoltato. Ora è venuto il tempo di farlo, ben sapendo che la società digitale è una grande opportunità, da governare politicamente secondo paradigmi del tutto nuovi.

 

RAFFAELE CATTANEO, ASSESSORE ALL’AMBIENTE E AL CLIMA DI REGIONE LOMBARDIA, ALLA PRESENTAZIONE DEL THINK TANK ‘SMART, MOBILITY @ MIND’

Dall'evento del 5 dicembre 2022 di presentazione del think tank 'Smart, Mobility @ MIND' di Esri Italia e Lendlease pubblichiamo l'intervento di Raffaele Cattaneo,...

USA, NATIONAL GEOSPACIAL-INTELLIGENCE AGENCY E IL MIGLIORAMENTO DELLA GEOMATICA

La National Geospatial-Intelligence Agency (NGA) sta valutando l'interesse e le capacità dell'industria per aggiornare il suo programma Stardust, che sviluppa modelli della Terra utilizzati...

ESRI ITALIA E LENDLEASE DANNO VITA A ‘THINK SMART, MOBILITY @ MIND’

L'iniziativa 'Think Smart, Mobility @ MIND' - think tank dedicato ai temi delle infrastrutture, dati, trasporti, veicoli e logistica - è nata oggi, 5...

MIGRANTI DA ZARZIS, TUNISIA. STORY MAP DI LA REPUBBLICA

Da la Repubblica. Di Leonardo Martinelli, a cura di Laura Lucchini. Multimedia di Paola Cipriani e Valeria D'Angelo - Realizzato su piattaforma ESRI-ESRI Italia Questa...

DAGLI USA 1 MILIARDO DI DOLLARI DI TECNOLOGIE ANTI-DRONI AL QATAR

The US State Department recently approved a potential $1 billion sale of counter-drone technology to Qatar, the latest evidence of keen interest in c-UAS...

TRA USA ED EUROPA. LE SFIDE PER IL PROSSIMO INCONTRO DEL ‘TRADE AND TECHNOLOGY COUNCIL’

With faith that high-level meetings are reassuring symbols of comity, stability, and good relations, a delegation is coming from Europe on December 5 for...

Ultimi articoli