martedì, Giugno 25, 2024

LA GUERRA FUTURA E L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

La prima vittima della guerra futura potrebbe essere l’etica dell’IA. È chiaro che la trasformazione digitale del settore della difesa, basata sull’IA, non si fermerà. Negli Stati Uniti, la cultura della Silicon Valley dell’innovazione tecnologica rapida, della prototipazione veloce, delle economie di scala e delle metodologie “lean startup” ha influenzato sempre più le istituzioni e i programmi della difesa nell’ultimo decennio. Il nuovo vocabolario è quello della velocità, dell’agilità e della flessibilità, per raggiungere dimensioni maggiori, costi inferiori e una costante iterazione del software. Gli obiettivi includono una maggiore rapidità di approvvigionamento e acquisizione, ricerca e sviluppo, prototipazione e messa in campo. Ciò richiede tecnologie commerciali sviluppate da startup e l’investimento di società di venture capital in tecnologie a duplice uso. Il tutto per soddisfare la domanda di aggiornamenti in tempo reale dei prodotti e di standard modulari, plug-in and play, come l’approccio modulare dei sistemi aperti utilizzato nelle acquisizioni della difesa negli Stati Uniti.

approfondisci su War on the Rocks

Ultimi articoli