venerdì, Febbraio 23, 2024

INTELLIGENZA ARTIFICIALE. NUOVO CODICE ENIGMA

Summit a Londra sull’IA con i potenti del mondo

Bletchley Park a Londra, ex base dei servizi segreti britannici e luogo in cui il matematico Alan Turing decrittò la macchina di cifratura tedesca Enigma durante la Seconda guerra mondiale, diventa – per due giorni – il centro globale dell’intelligenza artificiale.

Esperti da tutto il mondo si riuniscono per ragionare dentro le frontiere dell’IA, quel mondo ancora in buona parte sconosciuto che incide, e sempre più inciderà, sul nostro futuro. Noi di The Science of Where Magazine siamo ‘tecno-realisti’ e cerchiamo, ogni giorno, di guardare dentro l’IA per guardare oltre.

Tante sono le dinamiche compresenti che riguardano rischi e opportunità di un fenomeno epocale e complesso: a nulla valgono approcci di totale appiattimento sulla inevitabilità di un progresso lineare così come gli approcci antagonistici di chi vorrebbe fermare la ricerca e la produzione di tale tecnologia.

L’IA fa parte delle nostre vite, dal livello quotidiano, quello a noi più vicino e comprensibile, a molti ambiti sensibili (la sanità, le questioni ambientali fino alla guerra, passando dalle grandi trasformazioni che l’IA ha e avrà sul lavoro umano).

Per quanto ovvio, l’IA, in una corsa a superare un limite dopo l’altro, è questione geopolitica: USA e Cina hanno su di essa la loro vera competizione e il Regno Unito, con il summit di Bletchley Park, vuole posizionarsi strategicamente.

Seguiremo l’evoluzione dei lavori, attraverso i think tank e grazie agli interventi di esperti riconosciuti. Un dato è certo: dal punto di vista etico, dentro le democrazie che cambiano e fino al livello giuridico (di regolamentazione), ben sapendo che il capitalismo si sta sempre più digitalizzando e che le Big Tech sono player strategici di primaria importanza, l’IA è tra noi e, come sostengono diversi filosofi che studiano le implicazioni profonde da essa portate, in noi.

(riproduzione autorizzata citando la fonte)

Ultimi articoli